La festa dei cióc

Stacks Image 11075
Testo e musica di Gianluca Gennari

Testo

Pà e salàm a l'ustaréa
J gh'ìa futàt zó a 'n ótre butigliù
Cèco, Tòne e po' dòpo al Lùf e 'l Budregù
Apò chèla òlta j gh'éra mìa ìt pietà

Dopo töta nà giurnàda pasàda a giugà a la móra
Dopo che l'éra stàcia lé a usà apò la dóna dal Cèco
Lur j éra amò adré a tacà lìte ogni dü có la so resù
Ma l'ünica ròba certa l'éra al vì che 'l mancàa da j butigliù

E l'è festa, festa, canta anche j cióc ahahah
E l'è festa, festa, canta anche j cióc e cànte apò a mé…….

A dó ùre cumè töte le nòcc an vü tacàt a l'ótre
Töti quanti an sö l'ös dal bar j s'à 'nviàa an vèrs le so cà
Al gìr al partìa an dù stàa chèl püsé cióc fin a rüà 'n dù 'l stàa chèl meno pié
Ogni òlta però nüsü al capìa ci l'éra al püsé sa

E l'è festa, festa, canta anche j cióc ahahah
E l'è festa, festa, canta anche j cióc e cànte apò a mé ieh ieh
Festa, festa, canta anche j cióc ahahah
E l'è festa, festa, canta anche j cióc e cànte apò a mé ieh ieh

L’Angiulì dj cioc al gh'éra pregàt apò chèla nòcc per fa sè che sücedès nigót.......

E l'è festa, festa, canta anche j cióc ahahah
E l'è festa, festa, canta anche j cióc e cànte apò a mé ieh ieh
Festa, festa, canta anche j cióc ahahah
E l'è festa, festa, canta anche j cióc e cànte apò a mé ieh ieh…

Traduzione

Pane e salame all’osteria, avevano cacciato giù un altro bottiglione
Francesco, Antonio e poi, dopo il Lupo e il “Budregù” anche quella volta non avevano avuto pietà
Dopo tutta una giornata passata a giocare alla “Mora”, dopo che era stata lì a urlare anche la moglie del Francesco, loro stavano ancora litigando, ognuno con la propria ragione, ma l’unica cosa certa era il vino che mancava dai bottiglioni

Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi eh eh eh
Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi e canto anch’io

Alle due come tutte le notti uno attaccato all’altro;
tutti quanti sull’uscio del bar si avviavano verso le loro case.
Il giro partiva dove abitava quello più ubriaco fino ad arrivare dove abitava quello meno pieno; ogni volta, però, nessuno capiva chi era il più sano.

Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi eh eh eh
Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi e canto anch’io eh eh eh
Festa, festa, cantano anche gli ubriachi eh eh eh
Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi e canto anch’io eh eh eh
L’angiolino degli ubriachi aveva pregato anche quella notte per far si che non succedesse niente.

Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi eh eh eh
Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi e canto anch’io eh eh eh
Festa, festa, cantano anche gli ubriachi eh eh eh
Ed è festa, festa, cantano anche gli ubriachi e canto anch’io eh eh eh
Stacks Image 11186