I ceregèc

Stacks Image 11027
Testo e musica di Gianluca Gennari

Testo

Ancó l’è fèsta e nótre bagaì sèm pròpe töc cuntènc, sa córem apò adré
Per vèt cé rìa prima, gh’èm da rià ‘n césa
Quànt rìem dal sacrésta per mèt töc sö ‘l vistìt,
pròpe töti quanti sa tròem ana surprésa; al prét l’è la che ‘l spèta per daga an gnòc* perü, nótre sèm i cereghèc gh’èm da servì mèsa
Sèm pròpe tanti, tanti e ‘l prét al càta fóra*, cé sé metìt an ùrden l’è chèl avantagiàt
Pecàt per töti jótre, gh’à toca turnà a cà. Sarà per an ótra ólta gh’è mìa da stàga mal
L’è mìa l’ültima mèsa che ‘l prét al disarà. Suna la campàna, töc an fila indiana, nótre sèm i
cereghèc gh’èm da servì mèsa.
Sèm i cereghèc, i cereghèc, sèm i cereghèc, gh’èm da servì mèsa
Ma dürànte mèsa sücéd an fato strano, quànt al prét al vèrsa zó al sò càles da vì
L’ampóla che ‘l gh’à ‘n mà l’è pròpe töta óda. Al sa gìra an vèrs da nótre, al gh’à àrda pròpe mal.
Nótre che sa àrdem, sèm mìa cé l’è stàc. Pènsem töti quànti a cé gh’à biìt al vì??? La scüsa l’è che
sèm picinì e gh’èm da servì mèsa Sèm i cereghèc, i cereghèc, sèm i cereghèc, gh’èm da servì mèsa Sèm i cereghèc, i cereghèc, sèm i cereghèc, gh’èm da servì mèsa


*gnòc: tipo di pugno la cui posizione del dito medio è leggermente in rilievo rispetto le altre. Chi dà questo tipo di pugno mira sempre la testa e generalmente a darlo è il prete/curato, sacrista o catechista. La prerogativa è sempre a carattere costruttivo e formativo e considerato metodo quasi infallibile per l’adolescente che lo riceve
*al càta fóra:sceglie

Traduzione

Oggi è festa e noi bambini siamo proprio tutti contenti e ci rincorriamo
Per vedere chi arriva prima, dobbiamo arrivare in chiesa Quando arriviamo dal sacrista per metterci il vestito, proprio tutti quanti ci troviamo una sorpresa; il prete è là che aspetta per darci un gnòc ciascuno noi siamo i chirichetti, dobbiamo servire messa Siamo proprio tanti tanti e il prete fa una cernita, chi si è messo in ordine è quello avvantaggiato Peccato per tutti gli altri che devono tornare a casa
Sarà per un’altra volta, non c’è da restarci male
Non è l’ultima messa che il prete dirà. Suona la campana, tutti in fila indiana, noi siamo i chirichetti, dobbiamo servire messa
Siamo i chirichetti, i chirichetti, siamo i chirichetti e dobbiamo servire messa
Ma durante messa succede un fatto strano, quando il prete versa il suo calice di vino
L’ampolla che ha in mano è proprio tutta vuota
Si gira verso di noi, ci guarda proprio male
Noi che ci guardiamo non sappiamo chi è stato
Pensiamo tutti quanti a chi ha bevuto il vino??? La scusa è che siamo piccolini edobbiamo servire messa
Siamo i chirichetti, i chirichetti, siamo i chirichetti e dobbiamo servire messa
Siamo i chirichetti, i chirichetti, siamo i chirichetti e dobbiamo servire messa







Stacks Image 11204